Categoria PON

Esempi di progetti per coding – cittadinanza digitale

Esempi di progetti:

Progetto di CODING (Scuola Media – 1)

Progetto di CODING (Scuola Media – 2)

Progetto di CODING (Scuola Media – Bennio superiore)

Progetto di CERTIFICAZIONE(Scuola Superiore – 4)

Progetto di Cittadinanza digitale (Scuola Media – Bennio superiore)

Progetto di CODING (Primaria)

Leggi

ODA per la pubblicità

Per chi ha bisogno di ordinare la pubblicità ho preparato della documentazione per ODA diretta sul MePA per ovviare alla richiesta di preventivi, valutazione, etc…

Per procedere bisogna seguire i seguenti passi:

  1. Creare uno Smart CIG con l’importo previsto per la pubblicità
  2. Procedere a compilare la Determina
  3. Alla determina va allegato:
    1. Ricerca sul MePA (già nei DOC forniti)
    2. Pre-ordine (seguire i passi nel file “Guida all’ordine”)
  4. Per procedere all’ordine su www.acquistinretepa.it seguire i passi indicati nel file “Guida all’ordine”

Determina_ODA

Ricerca_Mepa (da allegare alla determina)

Guida_allordine

Leggi

Rete LAN /WLAn (Bando 9035): rapporto con l’affidatario

Ci si trova al dunque ed arrivano diverse domande:

  1. Telecom ha inviato un preventivo congruo: procedo con loro ma cosa devo fare?
  2. Il preventivo Telecom non è congruo alle esigenze: si procede con l’RdO, prima della stipula con l’Operatore Economico affidatario cosa bisogna fare?

Analizziamo i due casi:

Accettare il preventivo Telecom:

Bisogna richiede a Telecom la progettazione Definitiva (vedi modello: Reti Locali 5 – Modulo Lettera Ordine Progetto Esecutivo) ed inviare il DUVRI (vedi modello: DUVRI_fac-simile, si può omettere se la durata del lavoro è inferiore ai 5 giorni/uomo)

Telecom procederà al progetto operativo che consta di:

  1. Cronoprogramma (eventualmente da concordare)
  2. Planimetria con relativi illustrazione di dorsali, distribuzione, centro stella, punti di rete, posizionamento degli Access Point)
  3. Relazione dei materiali che si andranno ad utilizzare

ed invierà il proprio P.O.S. (Piano Operativo della Sicurezza) per allestire il cantiere temporaneo

Al termine delle lavorazione bisognerà pretendere:

  1. Tabelle di permutazioni
  2. Certificazione con strumento di rete calibrato

 

Lavoro ad Operatore Economico (RdO):

Dopo aver assegnato in via provvisoria la fornitura (vedi Modello),  bisogna farei controlli di rito e cioè:

  • verificare il DURC
  • Richiedere a loro una Visura Camerale dell’ultimo trimestre
  • Attestazione rilasciata dal produttore, importatore o distributore ufficiale, italiani o esteri,dei principali apparati attivi (Access Point e Switch)  che la ditta è ufficialmente autorizzata a distribuire, installare e configurare sul territorio Italiano il sistema offerto.

Una volta che la ditta consegna questi documenti, se non ci sono stati reclami, si può procedere all’assegnazione definitiva.

Prima della Stipula bisogna richiedere e far consegnare dalla ditta:

  • Fidejussione al 10%, se non è una ditta conosciuta o è una ditta che ha dato qualche grattacapo in passato
  • Progetto, sia cartaceo che digitale, con con relativi illustrazione di dorsali, distribuzione, centro stella, punti di rete, posizionamento degli Access Point sulla planim etrie dei plessi. Il tutto esplicitati in un’opportuna legenda. Il progetto và firmato dal Direttore Tecnico dell’Azienda
  • Relazione dei materiali che si andranno ad utilizzare
  • Cronoprogramma dei lavori
  • Per lavori superiori a 5 Giorni/uomo, la scuola invia il DUVRI (vedi modello: DUVRI_fac-simile)la durata del lavoro è inferiore ai 5 giorni/uomo) e richiede il POS per il cantiere mobile che si andrà ad installare:

Al termine delle lavorazione bisognerà pretendere:

  1. Tabelle di permutazioni
  2. Certificazione con strumento di rete calibrato

Spero di essere stato esaustivo anche perchè, ricordo, che gli Enti proprietari del bene possono richiedere in qualsiasi momento la documentazione a supporto dell’impianto realizzato sul proprio bene immobile

 

Leggi

Circolare MIUR n. 12810 del 15/10/2015 – II Fase

Dopo la fase preliminare con la scelta degli esperti si può procedere alla verifica di Convenzioni CONSIP attive; a tal riguardo bisognerà verificare il tutto con un adeguato verbale.

Successivamente si potrà procedere con una determina a contrarre e relativa manifestazione d’interesse

Allegati:

Verifica_Consip

Modello determina_a_contrarre Bando Ambienti digitali 12810

Avvio_procedura(Manifestazione d’interesse)

Leggi

Circolare MIUR n. 12810 del 15/10/2015 – Gestione del Pre-Gara

Egr. Dirigente Scolastico

L’occasione offerta dalla Circolare MIUR n. 12810 del 15/10/2015 -FESR – Realizzazione AMBIENTI DIGITALI, di cui il 30 Marzo 2016 sono state disposizioni attuative,  è importante per procedere ad acquisti di tecnologia utile per la didattica.

E’ bene tener presente che, a norma dell’art. 140 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, tutta la documentazione deve essere conservata opportunamente per essere, su eventuale richiesta, presentata alla Commissione ed alla Corte dei conti Europea, così come il progetto relativo al Bando 9035 delle reti LAN/WLAN

Viste che le cose da fare sono tante conviene cominciare senza fare tanta confusione e seguire questo ordine iniziale:

  1. Scaricare l’autorizzazione del progetto nella piattaforma area SIFI 2020
  2. Richiedere il CUP su piattaforma http://cupweb.tesoro.it/CUPWeb/ ed, una volta generato, inserirlo  successivamente nella piattaforma SIF2020 (Menù generale -> Fascicolo d’attuazione -> codice CUP) inserirlo  per verificare in tempo reale  la validità di tale codice
    Nota: il Codice del progetto, insieme al CUP ed al CIG (dai documenti di gara in poi) dovranno sempre essere presenti sulla Documentazione del PON
  3. Decreto di inserimento a Bilancio (modello allegato)
  4. Disseminazione pubblicitaria che non guasta mai (modello allegato)
  5. Compilare la Scheda Iniziale

Procedere in questo modo: Gestione progetti -> Progetti FESR -> selezionare APRI in corrispondenza di 12810 del 15/10/2015 -FESR – Realizzazione AMBIENTI DIGITALI. Pigiare su Scheda Iniziale e compilarla.

  1. Inserire all’ordine del giorno di un Collegio Docenti e di un Consiglio d’Istituto sia la griglia con i criteri per valutare gli esperti da reperire (Progettista e Collaudatore) sia per deliberare la successiva modalità attuativa degli acquisti e messa in opera della fornitura.
    In allegato i modelli della Griglia per gli esperti (differente tra interni ed esterni) che dell’avviso per il reperimento di questi ultimi.

 

  1. Per procedere velocemente in allegato ho inserito la documentazione per un Avviso che reperisca personale sia interno che esterno e permetta di sviluppare 2 graduatorie: quella di eventuali esperti interni avrà sulla priorità sugli esterni. Ricordo che l’avviso deve avere durata di almeno 15 giorni

NOTA IMPORTANTE:

Al fine di valutare eventuali candidature, al termine della procedura di reperimento dei curricula, bisogna nominare un Gruppo di Lavoro, appositamente costituito e presieduto dal Dirigente Scolastico, che verrà convocato per le operazioni di rito dopo il termine fissato nell’avviso di reperimento degli esperti.

Conviene fare i primi passi per poi aggiornarsi per procedere all’attuazione della procedura di gara.

Cordiali Saluti

Documenti allegati:

1 Decreto assunzione Ambienti

2 Disseminazione Ambienti

Avviso ricerca esperti:

0. Modello Griglia di valutazione interno_esterno

1. Modello Determina reperimento esperto interno_esterno

2. Modello Avviso_esperti_interno_esterno (avviso sia per interni che per esterni)

2.bis Avviso reperimento esperto esterno_ok (avviso solo per esterni)

3. Nomina_Commissione_Valutazione_Curricula

4. Verbale_di_Commissione_Valutazione_Curricula

5. Modello Decreto aggiudicazione Incarichi

6 Contratto_Esperti

 

 

Leggi

Procedere sul Me.P.A.

Pubblico un mero esercizio dimostrativo per operare sul MePA (www.acquistintetepa.it) in modo proficuo.

AquistinRetePA

Leggi

II parte – Bando 9035 per le reti LAN/WLAN – Gestione del Pre-Gara

La procedura di gara prevede un primo step dove bisogna creare il documento principe che è la Determina: in essa bisogna inserire tutte le informazioni riguardanti:

  • la scelta della procedura
  • la scelta degli Operatori Economici
  • Il criterio di valutazione dell’offerta
  • L’eventuale utilizzo del Quinto d’Obbligo
  • Baste d’asta e tempi di fornitura
  • Individuazione del RUP
  • Altre informazioni ausiliari

In questa fase bisognerà tener conto della Convenzione CONSIP “Reti5” di Telecom che è stata attivata lo scorso 4 Marzo: poichè tale convenzione prevede la richiesta di sopralluogo e preventivo da parte dell’Ente Scolastico e, per soddisfare ciò, ci vorranno max. 30 giorni, l’esempio di determina prodotta permette di procedere a gara che sarà subordinata al preventivo di Telecom; se quest’ultimo sarà esaustivo e soddisferà a pieno le esigenze scolastiche la scuola ha l’obbligo di aderire alla Convenzione altrimenti si procederà a valutare l’offerta migliore di gara.

Nella determina sono previste 4 modalità diverse di reperire Operatori Economici qualificati per la gara: una di questa, quella consigliata, è la Manifestazione d’interesse (o pre-bando di qualificazione) che però comporta un notevole tempo in più per l’espletamento (dai 20 ai 30 giorni) ed in allegato c’è un modello.

In allegato, oltre alla Richiesta di preventivo Telecom e la determina a contrarre, ci sono anche i modelli di verbali per procedere alla scelta degli Operatori Economici in base a cosa si è previsto nella determina a Contrarre.

Buon lavoro

1 – RetiLocali5ModuloRichiestaProgettoPreliminare

2 – Determina_a_contrarre

2.1 – Avvio_procedura(Manifestazione d’interesse)

3 – Verbale_scelta_OE (1)

3 – Verbale_scelta_OE (2)

3 – Verbale_scelta_OE (3)

3 – Verbale_scelta_OE (4)

Leggi

I parte – Bando 9035 per le reti LAN/WLAN – Primi Passi per l’attuazione

Egr. Dirigente Scolastico

L’occasione offerta dalla Circolare MIUR n. 9035 di Luglio 2015, di cui 28 gennaio 2016 sono state pubblicate le disposizioni attuative, è importante per procedere ad acquisti intelligenti ed oculati visto che l’opportunità offerta per sistemare le reti dati scolastiche è fondamentale per lo sviluppo della propria offerta formativa.
Il progetto in oggetto è delicato da attuare poiché non è la ‘classica’ fornitura ed installazione ma rappresenta un vero e proprio impianto da realizzare con relativi servizi accessori da implementare.

In una fase preliminare, prima di avviare il procedimento, è bene che si verifichi:

  1. Se l’Ente proprietario dell’immobile (Comune o ex provincia) abbia rilasciato il permesso ad operare (richiesto in fase di presentazione del progetto); in alternativa procedere ad una nuova richiesta (modello allegato);
  2. Procurarsi le planimetrie dei plessi che saranno soggetti dall’intervento FESR in formato digitale (.dwg)
  3. Se si è registrati sul portale dove richiedere il Codice Unico di Progetto (CUP): http://cupweb.tesoro.it/CUPWeb/; in alternativa procedere alla registrazione
  4. Verificare se si ha un Regolamento degli acquisti adatto ed aggiornato: in allegato un modello con relativo modello di istanza d’iscrizione

E’ bene tener presente che, a norma dell’art. 140 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, tutta la documentazione deve essere conservata opportunamente per essere, su eventuale richiesta, presentata alla Commissione ed alla Corte dei conti Europea; a tal riguardo vado ad elencare la documentazione da conservare, soprattutto in formato digitale, che è la seguente:

  • Copia dell’Avviso cui il progetto si riferisce ; (già dovrebbe essere agli Atti)
  • Copia della proposta progettuale presentata e inserita nel sistema “Gestione degli Interventi”; (già dovrebbe essere agli Atti)
  • Lettera di autorizzazione che è presente nel sistema informativo SIF dall’Autorità di Gestione e deve essere scaricata a cura della singola Istituzione; (già dovrebbe essere agli Atti)
  • Copia della delibera del Collegio dei docenti riferita all’inserimento del Progetto nel POF; (già dovrebbe essere agli Atti)
  • Richiesta di autorizzazione inviata al Comune o Provincia, per eseguire i lavori degli impianti (già dovrebbe essere agli Atti)
  • Autorizzazione da parte del Comune o della Provincia ad eseguire i lavori degli impianti (senza questa autorizzazione, non possiamo dare l’avvio al progetto, in quanto, in una sezione della piattaforma dei FESR, è espressamente indicato che si dovrà allegare tale autorizzazione successivamente, ma che come data e protocollo, dovrà per forza essere anteriore all’avvio)
  • Copia della delibera del Consiglio d’Istituto e/o Decreto del D.S. relativa all’iscrizione delle spese previste per il progetto nel Programma Annuale;
  • Documentazione CUP
  • Copia della delibera degli OO.CC. relativi ai criteri per la selezione degli esperti e per l’acquisizione dei servizi (per gli acquisti: procedura comparativa ai sensi dell’art. 34 D.I. 44/01 o cottimo fiduciario);
  • Copia originale delle dichiarazioni di avvio e di conclusione del progetto;
  • Originali dei modelli di Certificazione e di Rendicontazione sottoscritti del Dirigente Scolastico e dal DSGA e la relativa documentazione probatoria della spesa;
  • Originali dei mandati di pagamento “quietanzati” dalla Banca distinti per ogni certificazione di spesa emessa;
  • Originali delle fatture e dei documenti contabili pertinenti al singolo progetto – si ricorda che le fatture devono contenere i riferimenti (codice del progetto) a cui la stessa si riferisce e l’eventuale indicazione del pro-quota;
  • Originale delle procedure adottate per la selezione delle ditte fornitrici (determine a contrarre; bandi di gara; lettere di invito; capitolati; griglie di valutazione; offerte pervenute; verbali di valutazione delle candidature; prospetti compartivi; graduatorie provvisorie e definitive; atti di nomina; contratti, nei casi in cui la selezione sia rivolta al personale esterno);
  • Originale delle procedure adottate per la selezione del personale dedicato alla progettazione al collaudo (avvisi per la selezione; griglie di valutazione; istanze pervenute; verbali id valutazione delle candidature; graduatorie provvisorie e definitive; atti di aggiudicazione);
  • Pista di controllo per ogni singola certificazione di spesa inserita a sistema;
  • Originale del prospetto riepilogativo dei costi delle risorse umane;
  • Originali degli atti di nomina del collaudatore e del progettista;
  • Registri firma per progettista e collaudatore;
  • Verbali di collaudo.

Viste che le cose da fare sono tante conviene cominciare senza fare tanta confusione e seguire questo ordine iniziale:

  1. Scaricare l’autorizzazione del progetto nella piattaforma area SIFI 2020
  2. Richiedere il CUP su piattaforma http://cupweb.tesoro.it/CUPWeb/: importante inserire nel campo  Codifica  Locale il Vs. codice di autorizzazione
  3. Una volta generato inserirlo successivamente nella piattaforma SIF2020 (Menù generale -> Fascicolo d’attuazione -> codice CUP) inserirlo per verificare in tempo reale la validità di tale codice
    Nota: il Codice del progetto, insieme al CUP ed al CIG (dai documenti di gara in poi) dovranno sempre essere presenti sulla Documentazione del PON
  4. Decreto di inserimento a Bilancio (modello allegato)
  5. Disseminazione pubblicitaria che non guasta mai (modello allegato)
  6. Compilare la Scheda Iniziale
    Procedere in questo modo: Gestione progetti -> Progetti FESR -> selezionare APRI in corrispondenza del progetto 9035 del 13/07/2015. Pigiare su Scheda Iniziale, compilarla effettuando anche l’upload della comunicazione inviata all’Ente proprietario in fase di progetto e Salvare.
  7. Inserire all’ordine del giorno di un Collegio Docenti e di un Consiglio d’Istituto sia la griglia con i criteri per valutare gli esperti da reperire (Progettista e Collaudatore) sia per deliberare la successiva modalità attuativa degli acquisti e messa in opera della fornitura. In allegato i modelli della Griglia per gli esperti (differente tra interni ed esterni) che dell’avviso per il reperimento di questi ultimi.
  8. Avviso per reperimento Progettista e Collaudatore (durata dell’avviso minimo 15 giorni) per gli interni e, solo se non si ritrovano figure idonee all’interno della scuola, si può procedere con un avviso per il reperimento di esperti esterni (durata dell’avviso minimo 15 giorni)
NOTA IMPORTANTE: SE non si hanno professionalità a disposizione all’interno della propria istituzione scolastica per questo tipologia di progetto ed il Dirigente Scolastico ha un’oggettiva certezza di ciò (ad esempio non ci sono ingegneri o informatici che possono gestire il tutto) allora si può procedere direttamente con il reperimento di esperti esterni. Nel caso in cui il Dirigente Scolastico sia in possesso di Laurea Tecnica ed abbia le capacità tecniche / amministrative per assumere incarico o di progettista o di collaudatore allora può assumere uno dei due ruoli ovviamente rinunciando al 2% specificamente assegnato alle “Spese organizzative e gestionali”
Al fine di valutare eventuali candidature, al termine della procedura di reperimento dei curricula, bisogna nominare un Gruppo di Lavoro, appositamente costituito e presieduto dal Dirigente Scolastico, che verrà convocato per le operazioni di rito dopo il termine fissato nell’avviso di reperimento degli esperti.

Conviene procedere con questi passi iniziali per poi, in un prossimo Post, aggiornarsi per procedere all’attuazione della procedura di gara.
Cordiali Saluti

Allegati:
Realizzare un Regolamento per gli Acquisti:   Istanza per iscrizione ad Albo,  Modello di regolamento degli acquisti
Nuova richiesta all’Ente proprietario:   Modello di Richiesta all Ente Proprietario
Modello per l’assunzione al Bilancio:   Modello di Assunzione al bilancio
Modello per la Disseminazione:  Modello di DISSEMINAZIONE

 

Reperimento di Progettista e Collaudatore:
Modello di Assunzione al bilancio
2.1 Griglia di valutazione interni (da sottoporre ad approvazione CdC e CI)
2.2 Griglia di valutazione per esterni (da sottoporre ad approvazione CdC e CI)
2.3 Determina reperimento esperto (interno o esterno)
2.4 Avviso reperimento esperto esterno (non richiesto se già selezionati esperti interni)
2.5 Avviso reperimento esperto interno
2.6 Nomina_Commissione_Valutazione_Curricula
2.7 Verbale_di_Commissione_Valutazione_Curricula
2.8 Modello Decreto aggiudicazione Incarichi
 2.9 Contratto_per gli Esperti (modello per gli esterni)
Leggi